Due pentole in una: catturano il vapore e sprigionano il sapore

La caratteristica che rende VAPOR CONTROL veramente unica e diversa da ogni altro prodotto consiste nella particolare costruzione a doppia parete di acciaio che forma un’intercapedine nella quale si introduce acqua.

Quando la pentola VAPOR CONTROL è sul fornello acceso, l’acqua nell’intercapedine si riscalda ed entra in ebollizione e la valvola a gravità regola la pressione del vapore che si forma e consente così di ottenere una temperatura rigorosamente costante a 105°C.

La cucina ideale, per cucinare dietetico e naturale

Questo procedimento permette agli alimenti di cuocere non a diretto contatto con la fiamma, ma solo con il calore delicato indiretto del vapore e la temperatura interna della pentola rimane sempre a 105°C, livello ideale per cuocere qualsiasi alimento senza dover mescolare e senza il rischio di bruciature.
Inoltre, a differenza dei sistemi tradizionali, VAPOR CONTROL non provoca negli alimenti quella serie di alterazioni che modificano o distruggono irreparabilmente le sostanze nutritive indispensabili per una corretta ed equilibrata alimentazione.

La valvola di regolazione

Regola la pressione scaricando l’eccesso di calore fornito dal fornello in modo da mantenere la temperatura rigorosamente a 105°C.

L’unico sistema di cottura con vapore indiretto, a temperatura costante.

SISTEMI DI COTTURA A CONFRONTO
VAPOR CONTROL
È l’unico sistema di cottura a vapore indiretto e con autocontrollo della temperatura. In qualsiasi zona della pentola la temperatura non supera mai i 105°C eliminando il pericolo di carbonizzazione o semicombustione del cibo e grazie all’impiego indiretto del vapore nessuna sostanza si disperde.
Tutto il sapore e i principi nutritivi dei cibi rimangono integri.
Tradizionale A pressione Vapore tradizionale


A contatto col fondo metallico esposto alla fiamma, dove la temperatura può superare i 250°C, le molecole degli alimenti rischiano di venire carbonizzate totalmente o in parte. Un danno per i cibi e la salute.


Oltre al rischio di microcombustione di particelle di cibo nella zona di contatto con il fondo metallico, per l’elevata temperatura all’interno della pentola (108-120°C) sono danneggiate o distrutte le sostanze più delicate come vitamine ed enzimi.

Il cibo perde gran parte dei sali minerali, delle vitamine e delle altre sostanze nutritive idrosolubili a causa del contatto con il vapore: la dispersione è continua per tutto il tempo di cottura.